Decalogo elettorale per l’Italia

Provo a dire la mia sulle prossime elezioni in modo non “editorialistico”. Elenco 10 punti fondamentali in base ai quali invito i “moderati” delusi a trovare il “coraggio” di votare il centrosinistra.
1) Per l’alternanza: in sé è sempre un po’ benefica, vieppiù in Italia dove ogni potere tende a mettere le radici.
2) Sostenere i partiti più moderati o “virtuosi” della coalizione di sinistra, in modo da rendere meno importante l’estremismo rifondarolo.
3) Mettere fuori gioco il capo Berlusconi e consentire al centrodestra di riorganizzarsi nei prossimi anni in modo più moderno e davvero liberale (alla “Tabacci”).
4) Dare una dura lezione a chi si è costruito “ad coalitionem” una machiavellica legge proporzionale beffandosi dei cittadini e degli interessi del Paese; (l’Ulivo che aveva amministrato pure benino, si lasciò democraticamente dare un calcio dagli italiani delusi).
5) Mettere una pietra tombale sui populistici condoni (contro di essi l’Unione per la prima volta nella storia italiana, ha avuto il coraggio di metterci la faccia).
6) Lanciare un segnale che chi va al potere non può fare quello gli pare: deve mantenere le promesse, far leggi nell’interesse di tutti, coinvolgere l’opposizione per le regole del gioco, rispettare la Magistratura e la Carta costituzionale che deve unirci tutti.
7) Affermare l’importanza capitale che in ogni stato civile ha la libertà di informazione. Condannare la censura sia palese che sotterranea che per 5 anni è stata messa in atto soprattutto in TV.
8) Punire chi ha sistematicamente raccontato falsità ai telegiornali: negando per 3-4 anni l’inflazione post-euro, l’incipiente declino dell’economia, l’aumento delle tasse per il ceto medio, lo sforamento dai parametri di Maastrict.
9) Per dare una possibilità al centrosinistra di fare seriamente quello che questa maggioranza uscente non può avere interesse a fare: una seria riforma della giustizia in primo luogo, ma anche una riforma seria della scuola pubblica o un riordino delle licenze radiotelevisive (con una pubblicità sempre più invadente che sta distruggendo l’intelligenza, l’umanità, la giovialità del popolo italiano).
10) Per lottare contro la mafia e la macrocriminalità che in questi anni si è avvantaggiata di diverse leggi governative. Al momento del voto pensate magari a qualche siciliano onesto che non ha la vostra libertà.

Advertisements

1 Comment »

  1. Andrea Amadio said

    Ciao Giuseppe sono Andrea!
    Ho letto il tuo post e mi trovi daccordo perchè il Silvietto va levato dalle balle ma chi verrebbe al suo posto?
    Il mortadella, il grissino e il finto comunista?
    Sinceramente non ho il coraggio di votare chi ha deciso di mettere la TAV a pochi km da casa mia..questa volta non voterò..spero che nella prossima ci sia qualcuno di davvero onesto perchè questa volta non è così..anzi.
    E tutti quegli scandali di coop ecc… lo dimostrano, poi la TAV, la ribellione contro il cambio del sistema elettorale che avevano proposto loro quanco erano al governo..ci sono troppe cose che mi lasciano perplesso.

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: